Kanu e Kurtz sono due facce della stessa medaglia. Il Demone dell’Acqua racconta un incubo sul potere fatto da un migrante durante la sua terribile traversata del mediterraneo. Un sogno iperbolico e psichedelico sul potere fatto da chi non ha mai potuto averne, che diventa tragedia non appena l’eccesso porterà all’autodistruzione del protagonista.